El Dorado Demerara Rum Distillers. Guida, degustazione, storia, mark, alambicchi, etichette, shop. Isla de Rum

Brand Corner: El Dorado Demerara Rum, la gamma

El Dorado Demerara Rum è il brand di questa settimana per la rubrica Brand Corner.

Brand Corner è la guida settimanale di Isla de Rum, curata da Leonardo Pinto, alla scoperta dei Brand. Una diretta sul profilo instagram ufficiale in cui intervistiamo un rappresentante del brand. A seguire sul sito vengono pubblicati un signature drink (sezione cocktail) e l’analisi del brand in questa sessione.

EL DORADO DEMERARA RUM (The Brand Corner)

El Dorado Rum è la gamma ufficiale della Demerara Distillers Ltd, che è oggi l’unica distilleria in Demerara, Guyana Britannica.

I primi a colonizzare la Guyana furono gli olandesi, nel 1616, annettendo il distretto di Essequibo. Successivamente, nel 1627, il distretto di Berbice e nel 1741  quello di Demerara. Nel 1796 gli inglesi conquistarono queste zone ai danni degli olandesi, annettendo Demerara ed Essequibo come unica entità nel 1814. Nel 1831 a Demerara-Essequibo venne annessa anche Berbice, formando l’attuale Guyana Britannica che ottenne l’indipendenza solo nel 1966.
Il nome “Demerara” deriva da parole di origine Arawak, “Immenary” o “Dumaruni”, che significano “fiume di legno”.

A seconda della fonte da cui si attinge si stimano dalle 200 alle 400 distillerie in Guyana nel diciassettesimo secolo. Nel 1849 solo 180 e sul finire del diciannovesimo secolo 64. Negli anni sessanta, invece si contano solo tre distillerie “fumanti”: Enmore, Diamond e Uitvlugt (“eye-flat”). Queste ultime avevano a loro volta rilevato alcuni degli alambicchi delle distillerie chiuse nel corso degli anni. In quel periodo gran parte delle industrie, distillerie e piantagioni di zucchero in Guyana erano di proprietà estera. Dopo l’indipendenza, nel 1966, il presidente Forbes Burnham dispose che tutte le aziende residenti in Guyana, distillerie comprese, diventassero per almeno il 51% di proprietà dello stato della Guyana.

Le piantagioni “Booker Sugar Estates Limited” e “Tate and Lyle and Jessels Holdings” si fusero quindi in “Guyana Sugar Corporation” (GuySuCo). E nel 1993 le tre distillerie ancora in funzione si fusero nella Demerara Distillers Limited, privatizzata negli anni successivi. L’attività della UITVLUGT invece continuò in modo indipendente fino al 2000. Da quel momento in poi la Demerara Distillers Limited rimase l’unica distilleria della Guyana. E la gamma El Dorado Demerara Rum è l’unica ufficiale della distilleria di Guyana.

 

LA CURIOSITA’

Ad oggi la Demerara Distillers Ltd nella produzione della linea El Dorado utilizza 13 alambicchi, già appartenenti alle distillerie originarie. Ovvero:

  • Coffey Still a doppia colonna in metallo
  • Alambicco continuo a cinque colonne in metallo
  • Rettificatore
  • Pot Still in metallo
  • Doppio Pot Still in legno proveniente dalla Port Mourant
  • Pot Still Singolo in legno proveniente dalla Versailles
  • French-Savalle Still a 4 colonne provenienti dalla UITVLUGT
  • Coffey Still in legno proveniente dalla Enmore

 

LEGGERE I MARK DELLA DISTILLERIA

Nelle schede di degustazione della linea El Dorado qui sotto, cercheremo di indicare quali sono i Mark prevalenti contenuti nel blend. Per poterli capire al meglio, vi propongo qui di seguito un breve vademecum sui vari mark presenti e il loro significato.

EHP (Enmore)

Questo mark identifica il rum prodotto a partire dalle melasse della piantagione Enmore. Il rum viene poi distillato con il vecchio coffey still in legno della distilleria omonima.

PM (Port Mourant) e AN (Albion)

A differenza di quanto si pensi, il Port Mourant non trae il suo nome da una distilleria, bensì da una piantagione. La distilleria originaria in effetti è la Albion anche per il Port Mourant. Quindi cosa cambia? Se parliamo di Port Mourant stiamo parlando di melasse ottenute dalla piantagione Port Mourant e distillate in doppio pot still in legno. Se invece parliamo di Albion, cambiano sia il terroir (piantagione omonima) che l’alambicco. In questo caso un french savalle continuo a 4 colonne, anche se originariamente l’alambicco era un coffey still.

GS e ICBU (Uitvlugt)

Entrambi questi mark identificano la Uitvlugt sia come distilleria che come piantagione. A cambiare sono gli alambicchi usati. Un french savalle a 4 colonne per GS e un Blair Still continuo per ICBU.

VSG (Versailles)

Versailles è il nome sia della distilleria originaria che della piantagione. L’alambicco proveniente da questa distilleria, ancora operante, è un vecchio pot still in legno.

SVW (Diamond)

La distilleria Diamond, originariamente, possedeva un coffey still in legno non dissimile da quello di Enmore. Alambicco poi dismesso in favore di un coffey still in metallo. Le melasse utilizzate provengono dall’omonima piantagione.

SWR (Skeldon)

Nella prima metà del secolo scorso, la distilleria Skeldon, annoverava un Blair Still continuo. Successivamente l’alambicco fu cambiato, lasciando spazio ad un French Savalle a 4 colonne. La piantagione da cui si ottengono le melasse è la Rose Hall.

B (Blairmont)

La distilleria Blairmont possedeva la piantagione omonima. Oggi la distillazione avviene in un french savalle a 4 colonne, mentre originariamente l’alambicco della distilleria era un coffey still in metallo.

LBI (La Bonne Intention)

Come per la distilleria Blairmont, anche La Bonne Intention possedeva la piantagione omonima. Oggi la distillazione avviene in un french savalle a 4 colonne, mentre originariamente l’alambicco della distilleria era un coffey still in legno.


LA GAMMA

L’offerta di El Dorado Demerara Rum è piuttosto vasta. Basti pensare che già qui nel nostro shop possiamo annoverare 13 etichette, e altre sono in arrivo a breve. Dividiamo quindi la gamma in tre grandi categorie. La gamma El Dorado Rum classica, ovvero i sette prodotti prodotti della linea: 3, 5, 8, 12, 15, 21 e 25 anni. I Blended In The Barrel, che si distinguono per colori di etichetta e che sono una novità assoluta in casa Demerara Distillers. E infine la linea Rare Cask, con singolo mark. Di seguito cercheremo di dare i mark principali di ciascuna di queste etichette.

Per non rendere eccessivamente lungo questo articolo, vi riportiamo alle singole schede prodotto per la degustazione completa.

 

GAMMA EL DORADO DEMERARA RUM CLASSICA

EL DORADO 3 yo

SWR con l’aggiunta di B

EL DORADO 5 yo

EHP con l’aggiunta di ICBU

EL DORADO RUM 8 yo

EHP e SVW con aggiunta di GS

EL DORADO RUM 12 yo

SVW con aggiunta di EHP

EL DORADO RUM 15 yo

PM e SVW con aggiunta di EHP e VSG

EL DORADO RUM 21 yo

AN con aggiunta di EHP e VSG

EL DORADO RUM 25 yo

EHP e LBI con aggiunta di PM e AN

 

GAMMA EL DORADO DEMERARA RUM BLENDED IN THE BARREL

La gamma El Dorado Demerara Rum Blended in the Barrel è, come suggerisce il nome, un blend di diversi mark operato prima dell’invecchiamento. Ovvero, a differenza della gamma classica, si procede prima al blending e successivamente allo stoccaggio in barile. Questo consente ai diversi mark di amalgamarsi durante tutta la durata dell’invecchiamento. Qui di seguito i prodotti, identificati per colore.

EL DORADO RUM PURPLE 2010

<PM>, <ICBU> e <SVW>.

EL DORADO RUM BLUE 2008

<ICBU>, <GS> e <EHP>.

EL DORADO RUM GREEN 2010

<SV> e <PM>.

EL DORADO RUM ORANGE 2010

<PM> e <ICBU>.

GAMMA EL DORADO DEMERARA RUM RARE CASKS

La gamma El Dorado Demerara Rum Rare Casks è composta da millesimi del singolo mark, identificati già dal nome. Questa gamma si propone di immettere sul mercato dei rum che ricordino a pieno le caratteristiche dei mark originali.

ALBION 2004 DEMERARA RUM

ENMORE 1996 DEMERARA RUM

PORT MOURANT 1997 DEMERARA RUM

SKELDON 2000 DEMERARA RUM


E per questo appuntamento con il “Brand Corner” dedicato a EL DORADO DEMERARA RUM è tutto. Scrivete pure cosa ne pensate nei commenti qui sotto o via mail e non esitate a proporre il vostro topic per questa rubrica. Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo. The Rum Shelf è la rubrica di Isla de Rum per aiutarvi a costruire la vostra bottigliera perfetta!

Leonardo

Condividi questo post