Plantation Rum, Brand Corner, The Rum Shelf

Brand Corner: Plantation Rum, la gamma

Plantation Rum è il brand di questa settimana per la rubrica Brand Corner.

Brand Corner è la guida settimanale di Isla de Rum, curata da Leonardo Pinto, alla scoperta dei Brand. Ogni martedì alle 14:30 si apre con una diretta di mezz’ora sul nostro profilo instagram ufficiale in cui intervistiamo un rappresentante del brand. A seguire sul sito vengono pubblicati un signature drink (sezione cocktail) e l’analisi del brand.

PLANTATION RUM (Brand Corner)

Due chiacchiere con Francesco Pirineo.

Quando si parla di Plantation Rum, si parla di selezioni. Ovvero di una casa che acquista rum dalle distillerie sparse in tutte il mondo e con l’invecchiamento da loro il proprio timbro. Ogni rum, però, possiede caratteristici sapori locali che rispecchiano l’identità di ciascun territorio. Alla guida del brand c’è Alexandre Gabriel, master blender di Plantation. Alexandre sceglie i propri lotti di ogni distilleria e li porta poi in Francia, più precisamente in Cogna, ad affinare. Tutti i rum affrontano quindi un doppio invecchiamento. Il primo nei Caraibi, affinché le elevate temperature esaltino i sapori rustici ed esotici del paese di provenienza. Il secondo in Cognac, presso la Maison Ferrand. Affinamento quest’ultimo che da il timbro dell’azienda ad ogni etichetta.

Maison Ferrand, storico produttore di cognac, ha da sempre intrattenuto rapporti commerciali con le più importanti distillerie dei Caraibi. Gli scambi per molti anni si limitavano esclusivamente alle botti utilizzate per invecchiare i suoi cognac. Profondo conoscitore dei Caraibi, Alexandre riuscì così a reperire alcune piccole partite di rum che suscitarono il suo interesse. Nacque così l’idea di creare la collezione Plantation.

 

LE LINEE DI PRODOTTO

La serie Plantation Rum Vintages (in origine Old Reserve). Queste selezioni esprimono ciò che può dare un singolo territorio in una singola annata. Sono quindi delle etichette di rum millesimati provenienti da una singola regione. Tra le prime serie della collezione Plantation Rum arrivate sul mercato. Oggi in questa collezione troviamo origini come Barbados, Jamaica, Fiji, Perù, Panama e Trinidad.

Per gli amanti della miscelazione c’è poi la serie Plantation Rum Bar Classics. Una selezione piuttosto variegata di prodotti per tutti gli usi in miscelazione. Si va dal famoso bianco navy della casa, il 3 Stars, agli Original Dark e O.F.T.D Overproof. La linea Bar Classics è stata infatti concepita grazie agli input e ai consigli di barman e barwoman di tutto il mondo. In questa collezione rientra anche una delle ultime novità della casa in termini di flavoured rum, il Plantation Rum Stiggins’ Fancy Pineapple.

C’è poi tutta la linea dei Plantation Rum Signature Blends. Blend di rum provenienti dalla stessa regione o da regioni differenti, miscelati sapientemente da Alexandre Gabriel. E’ in questa linea che, oltre agli ormai famosi Grand Reserve, XO 20th  e Plantation Grand Anejo, si posiziona anche lo Xaymaca.

Infine ci sono le edizioni limitate, divise in due tipologie. I Plantation Rum Single Casks, che lo dice la parola stessa, sono limitati al singolo barile. Questa linea di prodotti evidenzia il risultato del doppio invecchiamento in una piccola e peculiare partita di rum. Mentre con i Plantation Rum Extreme l’idea del single cask si fa ancora più ricercata ed, appunto, estrema.

 

LA CURIOSITA’

Plantation Pineapple è l’emblema della continua ricerca, storica e sociologica, da parte di Alexandre Gabriel. Aiutato nelle sue indagini dallo storico della miscelazione David Wondrich, il proprietario della Maison Ferrand è riuscito a creare questo rum che inizialmente non doveva nemmeno essere destinato alla vendita. Vittima del suo stesso successo a Tales of the Cocktail, il master blender di Plantation si vide costretto a commercializzare questo incredibile rum all’ananas, rendendo omaggio al famoso Reverendo Stiggins e al suo drink preferito, il “pineapple rum”, che era solito bere nel romanzo “Pickwick Papers” di Charles Dickens. Plantation Pineapple è solo uno degli innumerevoli prodotti creati da Alexandre Gabriel con uno sguardo rivolto al passato, ma senza mai perdere di vista le esigenze del mondo moderno.


LA GAMMA

Data la vastità della gamma, in questo articolo cercheremo di analizzare una parte di etichette che ben definiscono le singole linee di prodotto.

 

PLANTATION RUM 3 STARS

linea Bar Classics

Il Plantation Rum 3 Stars è il prodotto della gamma nato per la miscelazione. Complesso, morbido e versatile, è un rum che ben si adatta a ricette classiche come Mojito o Daiquiri ed a ricette più complesse. E’ un blend in perfetto stile Navy, una unione di rum provenienti da Jamaica, Barbados e Trinidad.

Il rum di Barbados ha 72 ore di fermentazione ed un blend di double retort pot still e colonna coffey, senza invecchiamento. Anche il rum di Trinidad fermenta per 72 ore, ma viene distillato completamente in colonna e invecchia per 2-3 anni. Il rum di Jamaica utilizzato invece fa una fermentazione di due settimane ed è distillato esclusivamente in pot still. Vengono usati per quest’ultimo rum sia il prodotto non invecchiato, che una piccolissima parte di Jamaica invecchiato 10 anni. Il rum ha una quantità di sostanze volatili pari a 60g/ha ed una addizione di zucchero di 9 g/L.

Il risultato è un rum dal colore oro tenue, con sentori di muscovado e miele. Accanto a questi si fanno spazio i sentori di spezie, tra cui spiccano vaniglia e chiodi di garofano, accompagnati da una leggera  nota di torrefazione. Al palato è fragrante e rotondo, con un corpo piacevole. Il finale regala note cremose di cioccolato ed un piacevole sentore lievemente erbaceo.

 

PLANTATION RUM O.F.T.D.

linea Bar Classics

O.F.T.D. sta per Old Fashioned Traditional Dark. Un rum a 69% abv che è il risultato di una ricerca fatta da Alexandre Gabriel insieme ai più grandi barman ed esperti di settore mondiali. L’obiettivo era ricreare in stile moderno, un autentico rum navy overproof degli inizi del secolo scorso.

Il Plantation Rum O.F.T.D. è il risultato di un blend di rum provenienti da Barbados, Guyana e Jamaica, senza addizione di zucchero. Il rum di barbados viene fermentato 72 ore e distilato sia in alambicco pot still che in colonna coffey. Il rum utilizzato proveniente dalla Guyana è un Port Mourant, con una settimana di fermentazione. Mentre il rum di Jamaica è un 100% pot still, con una fermentazione di due settimane.

Il risultato è un rum intenso con note terrose che accompagnano sentori di caffè, tostatura ed una piacevole freschezza che ricorda la scorza d’arancio. In bocca è potente ma cremoso. Regala note speziate ed affumicate che ricordano la cannella, il cioccolato e la vaniglia, ed una lieve nota di legno. Il finale è lungo e piuttosto asciutto, con note di cioccolato amaro, resina, caramello ed una suadente nuance di chiodi di garofano.

 

PLANTATION RUM GRANDE RESERVE BARBADOS

linea Signature Blends

Il Plantation Grande Reserve Barbados è un rum caldo ed esotico. E’ forse l’etichetta più vecchia della linea Signature Blends. Il rum è elaborato a partire da rum provenienti da Barbados invecchiati da 1 a 3 anni in botti di bourbon ai tropici. La fermentazione dura tre giorni ed è un blend di coffey still e pot still. Il prodotto così blendato, arriva in Cognac, dove fa una finitura di circa un anno in botti di rovere francese.

Ha un tenore di sostanze volatili di 120 g/ha ed una addizione di zucchero di 16 g/L.

Il risultato è un rum colore oro intenso dalle spiccate note di frutta tropicale. Al naso, dove la frutta sposa sentori di vaniglia e cocco, risulta delicato ed elegante. Al palato è caldo e morbido e finisce su fragranze bilanciate di frutta matura, vaniglia ed una leggera nota tannica.

 

PLANTATION RUM XAYMACA SPECIAL DRY

linea Signature Blends

Definito da Forbes il migliore rum al mondo, con un eccellente rapporto qualità/prezzo, lo Xaymaca è un tributo di Gabriel alla cultura locale. Xaymaca è infatti l’antico nome della Jamaica, e significa terra del legno e dell’acqua. Fotografia perfetta della richezza idrogeologica e forestale dell’isola. Lo Xaymaca viene prodotto a partire da un blend di rum provenienti dalle distillerie Clarendon e Long Pond.

La fermentazione varia da 1 a 3 settimane e la distillazione è 100% in pot still. Vendome Pot Still per Clarendon e John Dore Pot Still per Long Pond. I rum vengono invecchiati da 1 a 3 anni in Jamaica in botti ex bourbon. Il blend finale viene poi trasferito in Cognac dove fa un ulteriore anno di invecchiamento presso la Maison Ferrand in botti francesi. Nella classificazione jamaicana, il rum si attesta come un Plummers, con una quantità di sostanze volatili di 312 g/ha, di cui 156 g/ha di esteri. Non sono presenti addizioni di zucchero.

Il risultato è un rum dal colore ambra. Al naso è ricco e leggermente affumicato, con note fruttate, erbacee e speziate. Tra le spezie spicca la vaniglia, che accompagna un sentore di gomma bruciata tipico della jamaica in sottofondo. Ai sentori descritti si aggiungono fresche note di scorza d’arancio. Al palato è secco, caldo ed avvolgente. Chiude lungo su sentori di nocciola, tabacco, frutta matura e pepe, e con un piacevole quanto leggero sentore mentolato.

 

PLANTATION RUM JAMAICA 2002 OLD RESERVE

linea Vintages

La linea  Vintages è una linea di prodotti millesimati provenienti da una singola origine. Nello specifico il Plantation Rum Jamaica Old Reserve proviene dalle distillerie Clarendon e Long Pond. E’ un blend di tre diverse tipologie di rum, distillate in altrettanti alambicchi, colonna e Pot Still. Distillato nel 2002 e imbottigliato nel 2016 è un blend di rum di 14 anni. Il blend invecchia per 10 anni in Jamaica in botti di Bourbon, per poi finire con gli ultimi anni in Francia in botti di rovere francese.

Il risultato è un rum pieno e complesso di un bel colore ambra intenso. Al naso è ricco di frutta matura tropicale e frutta secca, tra cui spicca la noce. Sentori che accompagnano note di speziatura, che ricordano i chiodi di garofano, la cannella, la noce moscata e la vaniglia. Infine un immancabile aroma di plastica bruciata sul fondo, tipico del territorio.  Al palato è intenso e rotondo, con un finale lungo e leggermente pepato.

 

PLANTATION RUM GUYANA 2005 OLD RESERVE

linea Vintages

Come per il precedente, anche il Plantation Rum Guyana 2005 fa parte della linea di prodotti millesimati provenienti da una singola origine. E’ un prodotto che viene distillato per il 100% in pot still presso la Demerara Distillers, con una fermentazione di una settimana. Invecchia 9 anni, di cui 7 in guyana in botti ex bourbon e 2 in Francia, in botti di rovere francese della Maison Ferrand.

Il risultato è un rum di colore ambra scuro, con interessanti note salmastre. Al naso l’aroma salino si mescola perfettamente ad aromi vegetali e balsamici che ricordano la salvia. C’è poi spazio anche per aromi più morbidi, tra cui possiamo sottolineare il caramello, il cioccolato amaro e la vaniglia. Al palato è morbido e pieno. Chiude con un finale rotondo e lungo su note di muscovado e tostatura.

 


E per questo appuntamento di “Brand Corner” è tutto. Il prossimo appuntamento live, Mercoledì 3 giugno ore 14:30 sul nostro profilo Instagram (@isladerum)  Scrivete pure cosa ne pensate nei commenti qui sotto o via mail e non esitate a proporre il vostro topic per questa rubrica. Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo.

Leonardo


Per la gamma completa presente sul nostro sito GUARDA QUI.


Condividi questo post