Chairman's Reserve Rum Brand Corner Shelf Distilleria Saint Lucia

Brand Corner: Chairman’s Reserve, la gamma.

Chairman’s Reserve è il brand di questa settimana per la rubrica Brand Corner.

Brand Corner è la guida settimanale di Isla de Rum, curata da Leonardo Pinto, alla scoperta dei brand e delle distillerie. Ogni martedì alle 14:30 si apre con una diretta di mezz’ora sul nostro profilo instagram ufficiale in cui intervistiamo un rappresentante del brand. A seguire sul sito vengono pubblicati un signature drink (sezione cocktail) e l’analisi del brand e della distilleria.

CHAIRMAN’S RESERVE (The Brand Corner)

Due chiacchiere con Sarah Feraudo.

Parlare di Chairman’s Reserve vuol dire parlare dell’unica distilleria di Saint Lucia. La Saint Lucia Distillers infatti produce tutti i brand provenienti da Saint Lucia, tra cui Chairman’s Reserve, Admiral Rodney, Toz, Bounty ed una moltitudine di liquori, flavoured and spiced rum. La distilleria è situata nella rigogliosa Roseau Valley, un tempo ricca di piantagioni di canna da zucchero, ora riconvertite in piantagioni di banane. L’edificio si erge proprio al centro della valle, dove un tempo sorgeva anche lo zuccherificio che fungeva da diretto fornitore di melassa. Oggi purtroppo la coltivazione di canna da zucchero in Saint Lucia è praticamente inesistente, fatta eccezione per un piccolo appezzamento di proprietà. Da questa piantagione si ricava il puro succo, utilizzato in alcuni blend, mentre le melasse vengono acquistate dalla Guyana.

La fermentazione avviene in piccole vasche con lieviti selezionati. Il mosto fermentato viene distillato in quattro diversi alambicchi. Un Coffey Still in acciaio di piccole dimensioni, un piccolissimo pot still Vendome in rame e due double retort pot still in rame John Dore di diversa dimensione.

Al termine della distillazione il rum viene messo a stabilizzare in cisterne di acciaio e successivamente spostato nelle barrique di legno. Il legno che la fa da padrone è il rovere bianco americano ex bourbon, anche se sono presenti in minori quantità anche altre tipologie. Ogni distillazione invecchia separatamente ed il processo di blending avviene solo dopo l’invecchiamento per creare le 22 etichette che attualmente la Saint Lucia Distillers produce.

La linea del Chairman’s Reserve ha una prevalenza di pot still, tra cui il Vendome, ed un invecchiamento in botti ex bourbon. Il “marriage” dopo il blending avviene per sei mesi sempre in botti di rovere americano.

 

LA CURIOSITA’

La Saint Lucia distillers ha una propria piccola produzione di canna da zucchero sull’isola. La canna da zucchero prodotta qui, viene utilizzata per produrre puro succo vergine, utilizzato nei blend.


LA GAMMA

 

CHAIRMAN’S RESERVE ORIGINAL

Il Chairman’s Reserve è un blend di rum da pot stille  colonna coffey, in cui prevale il pot. Peculiare l’utilizzo nel blend anche del piccolo pot still Vendome della distilleria. I rum invecchiano separatamente per almeno 5 anni in botti di rovere americano ex bourbon. Al termine dell’invecchiamento si procede al blending. Successivamente il rum così blendato viene messo a riposare altri 6 mesi sempre in botti ex bourbon.

Il risultato è un rum dal colore ambra ricco e rotondo. Al naso lievi sentori di scorza d’agrume e frutta matura sposano interessanti note speziate unite a foglia di tabacco e miele. E’ pieno e di medio corpo con un finale abbastanza lungo che chiude cremoso su note di vaniglia e rovere.

 

CHAIRMAN’S RESERVE FORGOTTEN CASKS

Nato a seguito dell’incendio della distilleria, nel 2007, è un rum inizialmente prodotto in serie limitata. Il ritrovamento di alcune botti dopo l’incendio, invecchiate fino ad 11 anni, spinse il master blender della distilleria a creare un nuovo blend. Il forgotten casks, appunto. Il prodotto piacque molto al mercato, in quanto l’invecchiamento più lungo rispetto all’Original dava note terziarie interessanti. A margine di questo si cominciò a produrlo regolarmente. E’ un blend di rum che segue la produzione del Chairman’s Reserve Original, con l’unica differenza che qui i rum vengono invecchiati tra i 6 e gli 11 anni.

Il risultato è un rum dal colore ambra intenso. Al naso è ricco, con lievi note floreali che accompagnano un buoquet caldo, ricco e cremoso. Sentori di cacao, caramella mou, vaniglia, sciroppo d’acero, banana cotta e tostatura su tutti. Al palato i sentori di torrefazione e le note legnose iniziali, si aprono su un lungo finale dominato dall’uvetta passa e dalla vaniglia.

 

CHAIRMAN’S RESERVE SPICED

La peculiarità di questo spiced è di essere un infuso di spezie e frutta fatto a partire dal Chairman’s Reserve Original. L’infuso contiene spezie e frutti locali, tra cui cannella, noce moscata e vaniglia. Interessante tra tutti l’uso della corteccia di Bois Bande, arbusto locale noto per il suo effetto positivo su vitalità ed energia.

Il risultato è un rum color ambra. Al naso è intenso, con note di agrumi, cannella, noce moscata, vaniglia e peperoncino. Al palato è morbido, equilibrato e con un finale dai risvolti dolci.


E per questo appuntamento di “Brand Corner” è tutto. Il prossimo appuntamento live martedì ore 14:30 sul nostro profilo Instagram (@isladerum)  Scrivete pure cosa ne pensate nei commenti qui sotto o via mail e non esitate a proporre il vostro topic per questa rubrica. Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo.

Leonardo


Condividi questo post