Original Rum Cake - Ricetta

RUM E CUCINA: Original Rum Cake

Original Rum Cake (Caraibi) è la ricetta di questa settimana per la rubrica RUM & CUCINA, curata da Leonardo Pinto.

Rum e Cucina è un ricettario di cucina tropicale, piatti tipici dei Caraibi e non solo da abbinare a rum o cocktails. Per ogni piatto verranno consigliati i possibili abbinamenti.


ORIGINAL RUM CAKE

La Rum Cake è forse il dolce più famoso ai Caraibi, soprattutto nelle regioni di lingua inglese. Ne esistono diverse varianti, da isola ad isola, ed è possibile anche portarne a casa qualcuna appositamente confezionata e venduta nei duty free degli aereoporti. Io generalmente non sono un granchè nel cucinare dolci, preferisco di più cimentarmi con carne, pesce, verdure, spezie e sughetti, ma devo dire che questa ricetta è riuscita a venir bene perfino a me.

 


INGREDIENTI

  • 4 uova grandi
  • 3 tuorli
  • 15 cl di rum, io ho usato (con ottimi risultati) un blend metà e metà composto da Abuelo 12 e Doorly’s XO
  • mezza bacca di vaniglia infusa (o in alternativa due cucchiai di estratto di vaniglia)
  • 1 cucchiaio di sciroppo di orzata (o se preferite di essenza alimentare)
  • 300 g di farina 00
  • 1 cucchiaio sempre di farina 00 da tenere per infarinare la padella
  • 100 g di zucchero di canna grezzo
  • 100 g di zucchero bianco
  • 10 g di lievito in polvere
  • 5 g di sale (mezzo cucchiaio da te)
  • 250 g di burro  ammorbidito (da cui levatene una ventina di grammi per ungere la padella)

E per la glassatura:

  • 100 g di burro
  • 6 cl di acqua
  • 200 g di zucchero bianco
  • 15 cl di rum ( qui ho usato lo stesso blend di prima, ma potete anche sbizzarrirvi a cambiare)

 


PREPARAZIONE: LA TORTA

Posizionare una griglia al centro del forno e preriscaldare a 160 ° C. Ungere la teglia per ciambellone con il burro ed aggiungere un cucchiaio di farina sul fondo, ruotando e scuotendo finchè non si sparge uniformemente attaccandosi al burro. A questo punto eliminare eventuale farina in eccesso capovolgendo la teglia.

Ora prepariamo la parte liquida.  Prendiamo quindi una ciotola e iniziamo a sbattere le uova e i tuorli, aggiungendo il rum, l’estratto di vaniglia e lo sciroppo di orzata (o l’estratto di mandorla). Mettiamo questa parte liquida da una parte a riposare, ci servirà a breve.

A questo punto sistemare nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, il lievito e il sale. Se non avete il mixer o la planetaria, potete sistemare tutto in una ciotola e utilizzare la frusta per mescolare tutto insieme, prima di aggiungere il burro (che andrà anch’esso mescolato bene al resto).

Ora, aggiungendo un pò alla volta la parte liquida precedentemente preparata, continuare a mescolare cercando di mantenere il più uniforme possibile l’impasto della Rum Cake che via via si viene a formare.

Mettere l’impasto così preparato nella teglia da ciambellone già preparata con burro e farina sul fondo e cuocere in forno (preriscaldato a 160° C ricordiamo) per circa 65-70 minuti.

Al termine della cottura far raffreddare la rum cake per una decina di minuti, nei quali cominciamo a preparare la glassa.

PREPARAZIONE: LA GLASSA

Sciogli il burro in una piccola casseruola. Aggiungi l’acqua e lo zucchero e porta a ebollizione. Abbassa il fuoco a medio-basso e fai sobbollire, mescolando spesso, per circa 5 minuti o fino a quando non lo vedi leggermente addensato. Togli dal fuoco e aggiungi il rum.
Usando uno stuzzicadenti, fai dei buchi su tutta la parte inferiore della torta a circa 2-3 cm di distanza. Questa parte è particolarmente inquietante, perlomeno lo è stata per me. Mi sentivo come se stessi rovinando la rum cake, ma alla fine è andata bene.

Spennella metà della glassa sulla parte bassa della rum cake e lasciala penetrare. Se la glassa si accumula in superficie, fai più buchi per aiutarla ad affondare. Capovolgi ora la torta sulla griglia. Spennella ora gradualmente la glassa rimanente in modo uniforme sulla parte superiore e sui lati della torta, lasciandola assorbire mentre procedi (mi raccomando vai piano se vuoi che si assorba)

A questo punto non ci resta che attendere un oretta che il tutto si compatti e raffreddi e la nostra RUM CAKE sarà pronta da mangiare! Se gradisci, puoi spolverare un pò di zucchero a velo prima di servirla.

 

Et voilà, il pranzo è servito!

 


CONSIGLI DI SERVIZIO

Inutile dire che i due rum utilizzati per preparare la torta saranno anche ottimi come abbinamento, sia lisci, sia come base per creare qualche drink da accompagnare.


Abbinamento consigliato:

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *